Tanti saluti alle gomme invernali

Gomme estive 2017: quando cambiarle?

Scadenze, obblighi e sanzioni

Il 15 aprile 2017 scade l’obbligo di impiegare le gomme invernali e si può passare agli pneumatici estivi, o le cosiddette gomme 4 stagioni.

In quasi tutta Italia, automobilisti e motociclisti dovranno provvedere al cambio delle ruote, sia per motivi di sicurezza su strada e sia per evitare pesanti sanzioni amministrative.
Con l’arrivo del caldo, infatti, la tenuta di strada e frenata delle gomme invernali sono peggiori di quelle delle estive e il deterioramento del battistrada è molto più rapido. Il Codice della Strada, prevede che da una certa data in poi scattino le infrazioni per tutti coloro che mantengono gli pneumatici invernali anche nel periodo estivo, considerando, però, il codice di velocità dell’auto.
 
Da questa data, (15 /04 ) gli automobilisti hanno un mese di tempo per ripristinare la dotazione estiva del veicolo (15/04 2017).
 
Dopo quest’ultima scadenza tutti coloro che non avranno provveduto alla sostituzione degli pneumatici invernali, identificabili come gomme di tipo M+S, potranno andare incontro a delle sanzioni amministrative. Con i controlli da maggio fino al prossimo mese di ottobre, le multe saranno quantificabili dai 422 ai 1.695 euro, con possibile ritiro della carta di circolazione e obbligo di visita e prova presso la sede più vicina della Motorizzazione Civile.
 
Se il codice velocità riportato sulla gomma corrisponde alle indicazioni del libretto è possibile tenere le gomme termiche anche durante la stagione estiva, senza dover pagare alcuna multa, ma non è certo la scelta più saggia e corretta visto che, come abbiamo detto, le gomme invernali sono molto sensibili all’innalzamento delle temperature e tendono addirittura a “sciogliersi”.
 
Infatti il cambio gomme nella bella stagione conviene non solo al portafogli, ma anche alla sicurezza su strada.
Le gomme estive sono progettate per viaggiare a temperature sopra i 7°, hanno una buona resistenza e una tenuta ottimale anche su asfalto rovente. Inoltre consumano meno rispetto alle ruote invernali e sono meno rumorose alle velocità medio-alte.
Infine possono essere usate anche fuori stagione, ma solo a patto che vengano montate le catene.
 
 
 
Al cambio stagionale tante persone, si pongono il problema di come conservare gli pneumatici per i sei mesi successivi.

Gli pneumatici devono essere riposti in un luogo asciutto al riparo da intemperie, umidità e sole, principali cause di deterioramento del pneumatico e perdita di performance.
La conservazione ottimale delle gomme è fondamentale per preservare integrità del prodotto ed evitare danneggiamenti futuri.
 
Per chi non ha spazio in casa o nel proprio garage:

AutoCalvi dispone del servizio deposito gomme. 

AutoCalvi il punto di riferimento nella scelta della vostra auto
PREVIOUS POST
Sei in partenza per le vacanze di Pasqua?
NEXT POST